Distrettualizzazione di reti di distribuzione idrica

  • TIPI DI APPLICAZIONI
  • SOLUZIONI PROPOSTE

Le reti di distribuzione idrica sono in alcuni punti obsolete e soggette a movimenti del terreno o alla corrosione. Manutenere queste reti rappresenta, per gli utenti, una sfida continua.

Le risorse devono essere preservate e le perdite limitate a qualunque costo, per rispondere alle crescenti esigenze delle collettività. 

Oltre alle grandi sfide, anche le realtà economiche sono da tenere in considerazione. Per risparmiare occorre monitorare continuamente per individuare perdite e, di conseguenza, diminuire il volume di acqua non fatturataLa distrettualizzazione delle reti con il supporto della telegestione offre una risposta efficace agli operatori del settore idrico.
 

La telegestione dei contatori di distrettualizzazione

La distrettualizzazione consiste nel misurare l'acqua potabile in entrata e in uscita in settori omogenei (500-3.000 utenze). I misuratori di portata o contatori di distrettualizzazione sono collegati ai data logger SOFREL LS incaricati di misurare continuamente gli indici di ogni punto di conteggio della rete. Gli LS effettuano dei pre-calcoli (portate medie, minime, massime…) e redigono i bilanci giornalieri.

Operativi  24/24 h rilevano in particolare le portate notturne e le informazioni chiave per determinare i settori con perdite. Le informazioni vengono trasmesse tutti i giorni ai sistemi centrali per permettere di analizzare l'andamento nel tempo e di eseguire un controllo incrociato dei dati, settore per settore. In questo modo è possibile individuare velocemente la presenza di una perdita dovuta a una rottura.

 

Allertare i team di ricerca perdite

Grazie alla funzione di allarme in caso di superamento di soglia, i data logger LS garantiscono una reattività ottimale in caso di rilevamento di una perdita. In LS sono definite soglie per la sorveglianza delle misure e delle portate medie. In base alle fasce orarie e ai valori limite da non superare, sarà possibile rilevare un guasto a monte o a valle di una condotta. In caso di superamento di una soglia, il tecnico incaricato della manutenzione riceve automaticamente un allarme su PC e telefono cellulare.

Il data logger al servizio del miglioramento della resa

L'analisi dei dati permette di stilare una diagnostica permanente dello stato della rete. Sarà quindi più semplice determinare la priorità dei settori da verificare. La reattività ottenuta grazie ai data logger di distrettualizzazione LS è un fattore determinante per il miglioramento della resa delle reti idriche.

Indispensabile per il controllo del funzionamento della rete, grazie alla riduzione delle perdite l'apparato di telegestione è uno strumento ammortizzabile molto velocemente.

Data logger SOFREL LS42

Possibilità di combinare diversi conteggi e di controllare i sensori per misurare la pressione.

4 DI e 2 AI

 

 

Data logger SOFREL LS Flow

Comunicazione in collegamento di serie con i misuratori di portata AquaMaster (ABB), MAG8000
(SIEMENS) e WATERFLUX (KROHNE)

1 RS485 e 1 AI